10 Importanti Segreti Del Chrysler Building

Di Lucas Compan. Traduzione in Italiano Agostina Cois

 

La storia di Chrysler Building fonde storie dell'industria automobilistica con i contributi che Walter P. Chrysler e Chrysler Corporation hanno dato ai diversi aspetti dell'America. Stai per conoscere le 15 storie top secret di un'icona americana.

L'EDIFICIO DEL CHRYSLER VISTO DALL’OSSERVATORIO DELL’EMPIRE. FOTO: LUCAS COMPAN

Durante un periodo di competizione tra titani delle aziende industriali e un panorama in continua
evoluzione in architettura, Walter P. Chrysler ha guidato la progettazione e la costruzione di uno degli edifici più spettacolari dello skyline di New York. Questa storia dà accesso alla conoscenza del Chrysler che collega lo stile dell'epoca e lo stile di vita di Walter P. Chrysler. La storia del Chrysler Building offre spunti sull'eredità della famiglia che Walter P. Chrysler desiderava lasciare. Riconosce anche il significato dell'edificio come un simbolo di un'architettura americana art deco unica che ha catturato l'attenzione di designers, architetti, turisti, imprenditori e di altri che apprezzano gli effetti art deco che solo l'acciaio e i doccioni in una cornice di murales decorati e intricati disegni possono trasmettere.

Il Chrysler Building fu completato il 28 maggio 1930. L'edificio fu progettato dall'architetto William Van Alen, ma fu proprio l'industriale Walter P. Chrysler a portarlo verso ciò che è diventato. Chrysler vide un'opportunità per l'area di crescere in modo sostanziale, ma soprattutto voleva che l'edificio fosse un monumento personale a se stesso.

 

Il Chrysler Building è un esempio di un edificio che si è riusciti a creare nella ricerca di farlo diventare il più
alto del mondo, lo é stato per un breve periodo di 11 mesi prima di essere superato dall'Empire State
Building. Ma a causa del suo design iconico e bello, l'altezza dell'edificio non ha mai avuto veramente
importanza. Come classico esempio di architettura Art Deco, il Chrysler Building è considerato da molti
architetti contemporanei come uno degli edifici più belli del mondo. Nel 2005, il Museo del Grattacielo di
New York ha chiesto a cento architetti, costruttori, critici, ingegneri e storici di scegliere le loro 10 torri
preferite a New York. Il Chrysler Building è arrivato al primo posto con il 90% delle persone che lo
classificavano al primo posto.


Quali storie sarebbero nascoste tra le mura di The Chrysler Building? Ci siamo posti questa domanda. E
abbiamo iniziato a scavare in profondità nella storia di questa pietra miliare. Ecco una lista di 10 segreti
importanti che di solito non sono noti:


10. C'era una volta un impianto di imbottigliamento dell'acqua nel seminterrato


IMAGE: LIBRARY OF CONGRESS

 

Nel piano inferiore (seminterrato) del Chrysler Building, c'era un impianto di imbottigliamento dell'acqua. Nel libro "The Chrysler Building: creazione di un'icona di New York, giorno dopo giorno,” c'è un vecchio negativo di un film etichettato come unità d’imbottigliamento dell'acqua";. autore David Stravitz afferma: "L'acqua del rubinetto è stata filtrata attraverso un sistema complesso e poi imbottigliata per i refrigeratori d'acqua da distribuire agli inquilini nell'edificio. La grande sala era magnifica, con piastrelle favolose dappertutto. Piuttosto esotico per un po'di spazio che la maggior parte della gente non aveva mai visto."

Gli inquilini potevano attraversare sotto la Lexington Avenue e arrivare direttamente alla metropolitana di
Lexington Avenue. Questo fu stato progettato per evitare il traffico, la pioggia, la neve, ecc. Quando si
entrava e si usciva dalla metropolitana.

 

9. È fatto di quasi quattro milioni di mattoni


CHRYSLER BUILDING. PHOTO: LUCAS COMPAN

 

I quasi quattro milioni di mattoni che compongono il Chrysler Building sono stati tutti disposti a mano. Per essere più precisi, 3.286.000 mattoni, 29.961 tonnellate di acciaio, 5.100 finestre (Fonte: New York
Architecture). Molti dei suoi elementi sono stati progettati presso l'impero automobilistico di Chrysler. Parti del'edificio sono composte da coprimozzi, parafanghi e calotte dei radiatori. I famosi gargoyle dell'edificio ricordano persino un vecchio ornamento del cofano Chrysler. L'edificio è anche decorato con 3.862 finestre da cui guardare la città.

 

8. La parte superiore dell'edificio Chrysler NON è realizzata con coprimozzi


 

C'è un mito urbano popolare secondo il quale la guglia di Chrysler Building è fatta da coprimozzi effettivi ma è in realtà in acciaio inossidabile. Secondo Stravitz, il materiale è stato "prodotto in fogli di carta chiamato Enduro KA-2 dalla Germania, quindi è stato fabbricato a mano in loco da due piani superiori dell'edificio, immagina la precisione su quegli intricati angoli compositi."

 

DIAGRAM OF THE CHRYSLER BUILDING SPIRE ASSEMBLAGE. POPULAR SCIENCE MONTHLY, AUGUST 1930

 

"La guglia era un'idea di Walter P. Chrysler, ed è fatta di acciaio inossidabile speciale. Brilla così intensamente che può essere vista a molte miglia dalle navi in mare. "

 

CHRYSLER BUILDING. PHOTO: COURTESY CHRYSLER BUILDING

 

7. L'edificio Chrysler era un edificio personalizzato, realizzato a mano nell’officina di lamiera al 65° e al 66° piano


Foto: lucas compan

 

Al di sotto del 61 ° piano, il Chrysler Building era una torre per uffici piuttosto convenzionale, con una forma che seguiva la formula del situare in posizione rientrata richiesta dalla legge urbanistica della città. Sopra l'ultima rientranza e i gargoyle a testa d'aquila in acciaio inossidabile, però, sia il programma degli spazi interni che l'ornamento architettonico sono entrati nel regno dell'eccentrico.

 

credit: nypl

 

Ai piani 66-68, sotto il ponte di osservazione pubblica (il secondo livello di finestre triangolari), c'era il Cloud Club, una sala da pranzo privata e un salotto per i dirigenti che pagavano una quota annuale di $ 300 per l'adesione alla sala da pranzo a doppia altezza con dettagli Art Deco o una più accogliente sala Tudor e bar e grill "Old English." Walter Chrysler teneva una sala da pranzo privata con pannelli di vetro nero inciso che guardavano a nord a Central Park. I suoi uffici nella torre, però, erano arredati in stile baronale con pannelli di legno e mobili imbottiti.

 

6. C'era un club di membri a tre livelli e Speakeasy vicino alla sommità


Il romantico Club Cloud fu stato creato in parte per volere di Texaco, o della Compagnia del Texas come si
chiamava allora, che prima di affittare 14 piani costosi nel nuovo edificio, insistette affinché ci fosse un ristorante adatto per i suoi dirigenti. Il Cloud Club occupava il 66°, 67° e 68° piano del Chrysler Building, e nel luglio del 1930 aprì le sue porte in cuoio imbottito ad un'associazione di 300 animatori e shaker, tra cui E.F. Hutton, Condé Nast e il pugile Gene Tunney.

 
 

The New York Times chiama il Cloud Club "ispirazione per molti altri," come il Rockefeller Center Club, al 65 ° piano del 30 Rockefeller Plaza; l'Hemisphere Club e la Tower Suite, al 48 ° piano del Time-Life Building; il Pinnacle Club, vicino alla cima del Socony-Mobil Building di 45 piani; e lo Sky Club, al 56 ° piano del Pan Am Building.

The Cloud Club ha un eclettico mix di design, che spazia dal futurista nella sala da pranzo principale, al Tudor nel salotto e all'Old English sala da griglia inglese. Forse a causa del suo decoro, o della sua funzione originale, non è mai diventato elegante e alla moda come la Rainbow Room, ma aveva servizi come un negozio di barbiere e spogliatoi usati per nascondere l'alcol durante il proibizionismo. Il club chiuse alla fine degli anni, gli spazi sventrati per gli inquilini dell'ufficio.

 

5. Un osservatorio pubblico al 71 ° piano non è più accessibile al pubblico


Nel 1931, quando il Chrysler Building si aprì, si poteva salire fino all'osservatorio del 71 ° piano (nella guglia) e ammirare le viste della città da tutti e quattro i lati per US 0.50. Le piccole finestre triangolari che erano il risultato del design della cupola, tuttavia, creavano angoli strani per la visualizzazione della città sottostante. L'Empire State Building, completato un anno dopo, con i suoi spazi esterni e panorami senza ostacoli, divenne l'avvenimento più popolare e l'osservatorio dell'edificio Chrysler continuò a funzionare per solo altri quattordici anni.

 
 

Il piano di osservazione a tema celeste chiuse nel 1945 e secondo Moses Gates nel suo libro Hidden Cities,
ora è occupato da una compagnia privata. Tuttavia, la hall incredibilmente classica e bella della Chrysler
Building è aperta alle visite pubbliche. Maggiori informazioni in basso alla fine di questa storia.

 

Nel 1931, quando il Chrysler Building si aprì, si poteva salire fino all'osservatorio del 71 ° piano (nella guglia) e ammirare le viste della città da tutti e quattro i lati per US 0.50. Le piccole finestre triangolari che erano il risultato del design della cupola, tuttavia, creavano angoli strani per la visualizzazione della città sottostante. L'Empire State Building, completato un anno dopo, con i suoi spazi esterni e panorami senza
ostacoli, divenne l'avvenimento più popolare e l'osservatorio dell'edificio Chrysler continuò a funzionare
per solo altri quattordici anni.

Il piano di osservazione a tema celeste chiuse nel 1945 e secondo Moses Gates nel suo libro Hidden Cities,
ora è occupato da una compagnia privata. Tuttavia, la hall incredibilmente classica e bella della Chrysler
Building è aperta alle visite pubbliche. Maggiori informazioni in basso alla fine di questa storia.

 

THE BUILDING ENTRANCE LOBBY. IMAGE: FINEARTS AMERICA

THE BUILDING ENTRANCE LOBBY. PHOTO: LUCAS COMPAN

 

4. C'erano un paio di appartamenti nascosti all'interno dell'edificio


MARGARET BOURKE-WHITE STA IN PIEDI ALL’INTERNO DELL ’IMPALCATURA DEL CHRYSLER IN COSTRUZIONE A NEW YORK, 1931. FOTOGRAFO: HENRI CARTIER-BRESSON.

 

Al piano superiore, Walter P. Chrysler aveva un appartamento privato e un ufficio e si diceva vantasse di avere il bagno più alto a Manhattan. Ma la fotografa LIFE Margaret Bourke-White, famosa per le sue immagini sui grattacieli degli anni '20 e '30, viveva in un altro appartamento al 61 ° piano. Fu su questo piano che la stessa Bourke-White fu fotografata in cima a uno dei gargoyle nel 1934. Il contratto d'affitto fu firmato da Time, Inc. perché l'edificio non l'avrebbe affittato a una donna, nonostante la sua ricchezza e fama. Ha pagato 387,92 USD al mese per vivere lì, una buona quantità di denaro al momento. Nel denaro di oggi, sarebbe US $ 6,949,35.

 

QUESTA FOTO DELLA FOTOGRAFIA DEL MAGAZINE FOTOGRAFICO MARGARET BOURKE-WHITE ATOP UN ACCIAIO IN ACCIAIO CHE PROTRUDEVA LA 61 STORIA DELLA CHRYSLER BUILDING ERA PRESA DAL SUO OSTERO OSCAR ASSISTANT OSCAR GRAUBNER NEL 1934.

 

Secondo il New York Times, Bourke-White ha assunto "il suo buon amico, John Vassos, un designer industriale, per creare interni eleganti in stile Art Moderne, con vasti built-in, palette tenui, legni e metalli. C'era una zona salotto principale, un'alcova per la sua scrivania, scale che vanno fuori sulla terrazza. Il sovrintendente ricordò a Bourke-White che il suo contratto di locazione non includeva l'accesso alla terrazza, e scrisse di nuovo "Certo". Ma invitò uomini d'affari che desiderava fare amicizia con un cocktail sulla terrazza. "

 

walter p. chrysler

 

Un altro illustre abitante del Chrysler Building era Walter P. Chrysler. "Teneva un ufficio e un opulento enorme appartamento privato all'ultimo piano.I quartieri avevano una sontuosa sala da pranzo, e all'epoca era orgoglioso di vantarsi di avere il bagno più alto di Manhattan. il Chrysler Building, al 42nd Street e Lexington Avenue, divenne il quartier generale della compagnia automobilistica, ma non accadde mai, anzi, visitò raramente l'appartamento e rimase principalmente nel quartier generale della Chrysler a Detroit ", racconta David Stravitz.

 

UNA VISIONE DELL'IMMOBILE DI WALTER P. CHRYSLER NEL CHRYSLER BUILDING MOSTRA UNA COMBINAZIONE DI LUSSO E STILE, MA ANCHE L'ATTENZIONE AL DETTAGLIO IN OGNI ELEMENTO DEL DISEGNO DELL'UFFICIO.

 

3. C'era un bar privato segreto durante l'era del proibizionismo


Durante l'era del proibizionismo, The Cloud Club era anche un bar facile da usare, disponibile per i suoi membri privati, dotato di armadietti segreti codificati per riporre i loro liquori preferiti.

 
 

2. C'era una showroom automatica sui primi due piani


chrysler show room

 

Mentre lo scopo originale dell'edificio come sede di Chrysler non si è mai concretizzato, uno showroom automobilistico si trovava nella hall dell'edificio. Il New York Times riportò nel 1997 che lo showroom in realtà un tempo occupava i primi due piani della lobby. La hall, realizzata con pareti marocchine di marmo, pavimenti in marmo giallo, ornamenti in acciaio cromato, era un tributo al primato dell'automobile in quel periodo.

 

1. La guglia dell'edificio ha avuto seri problemi di impermeabilizzazione


THE CHRYSLER BUILDING SPIRE

 

La struttura nella parte superiore dell'edificio Chrysler ha avuto gravi problemi di impermeabilità nel corso degli anni. Mentre l'acciaio inossidabile sembrava ottimo dal basso, aveva una buona dose di problemi idrici. Negli anni passati, ci sono state alcune serie riparazioni ai problemi che perdevano sempre. Alla fine, l'hanno preso sotto controllo. Va notato che la corona in acciaio inossidabile è stata fabbricata su misura da due negozi di lamiera proprio all'interno dell'edificio. Ogni taglio dell'acciaio inossidabile veniva fatto a mano e inchiodato sulla struttura, e col passare del tempo perdevano. Correggere ciò richiedeva una grande impresa. Questo capolavoro di design ha richiesto una seria attenzione. Alla fine ne è valsa la pena. (NYT).

 

Che ne dici di un tour dell'edificio sul piano più alto? Clicca sul video qui sotto e divertiti.


Esplorando con Moses Gates autore di Hidden Cities. Salito e scalato fino alla cima della Chrysler Building Spire a New York in uno spazio non più grande di 10 piedi per 10 piedi. Non puoi andare più in alto.

 

Bonus segreti


. La guglia è stata installata in circa 90 minuti


Per competere con 40 Wall Street, quindi anche in costruzione, per il titolo di World's Tallest Building, la guglia fu costruita segretamente all'interno dell'edificio. Il 23 ottobre 1929, quattro pezzi separati della guglia furono sollevati sulla cupola dell'edificio e rivettati tra loro. La guglia era di 197 piedi (61 metri) e pesava 300 tonnellate.

 

L'EDIFICIO DI STATO DELL'IMPERO VEDUTO DA UNA FINESTRA NELLA SPIRA DELL'EDIFICIO CHRYSLER

 

. Walter Chrysler ha insistito per avere il bagno più alto del mondo


QUESTO ERA IL BAGNO PIÙ ALTO DEL MONDO FINO A PERHAP LA PARTE ANTICIPATA DEL 1931. POI, C'È PROBABILMENTE UN BAGNO PIÙ ALTO NELL'EDIFICIO DELLO STATO DELL'IMPERO ;-)

 

Il Chrysler Building è un classico esempio di architettura Art Deco e considerato da molti architetti contemporanei come uno dei migliori edifici di New York City. Nel 2007, si è classificata al nono posto nella Lista di architettura preferita dall'America dall'American Institute of Architects.

Walter Chrysler ha successo per sei mesi. C'era un bagno più alto nell'Empire State Building? Deve essere stato. Quindi, per almeno sei mesi fino alla prima parte del 1931, il suo trono era il più alto del mondo. Il suo trono fu ritirato (gioco di parole) dopo 15 minuti (sei mesi) di fama.

 

. Incontra The Dentist In The Sky


Il Dr. Charles M. Weiss era conosciuto come The Dentist in The Sky. Ha lavorato nel suo studio dentistico, dove ha creato innovazioni in implantologia dentale. Il Dr. Charles Weiss è nato nel 1927, ha lavorato nel Chrysler Building dal 1962, nella corona (al 69º piano) dal 1969, fino al 2012, quando morì.

Immagina di sederti su una poltrona da dentista, di lavorare e di avere una vista spettacolare di Manhattan. Immagina di sederti su una poltrona da dentista e di avere una vista affascinante di Manhattan. Questo è il Tower Dental al 69º piano del Chrysler Building. Per arrivarci, devi prendere l'ascensore fino al 67º piano. Da lì puoi prendere un altro ascensore fino al piano 69º o salire usando la scala.

L'ufficio era ancora lì, nel cielo, dove il dottor Charles M. Weiss condivideva generosamente e avidamente la sua passione con generazioni di giovani dentisti. Alcuni dei quali hanno praticato con lui nella sua suite Tower Dental - nella parte superiore del Chrysler Building. Ha scritto innumerevoli articoli in odontoiatria, e con suo figlio Adam Weiss ha scritto il libro di testo definitivo sull'implantologia dentale intitolato "Principi e pratica dell'odontoiatria implantare".

 

. Il Chrysler Building esiste perché Dreamland è stato bruciato


DREAMLAND BURNING DOWN (IMAGE: NYPL)

DREAMLAND (IMAGE: NYPL)

Quando Dreamland fu decimato in un incendio nel 1911, il suo proprietario William Reynolds sentì che aveva bisogno di un nuovo progetto di alto profilo a cui potesse dedicare il suo tempo. Di conseguenza, entrò nella corsa "Tallest Building in the World" e commissionò a William Van Alen. Quando Reynolds si è dichiarato inadempiente, Walter P. Chrysler ha acquistato la proprietà e il progetto per $ 2 milioni.

 

. Chrysler ha rifiutato di pagare Van Alen


WALTER P. CHRYSLER, 1928 UOMO DELL'ANNO. IMMAGINE: VITA

 

Van Alen, l'architetto del Chrysler Building, era così entusiasta di battere George L. Ohrstrom nella corsa per l'edificio più alto che non ha mai firmato un contratto con Walter P. Chrysler.

Dopo che l'edificio fu eretto, Van Alen chiese a Chrysler il 6% del suo costo di 14 milioni di dollari, ma Chrysler si rifiutò di pagarlo. Riteneva che Van Alen lavorasse con appaltatori edili in loschi accordi finanziari e si rifiutava di farne parte. Van Alen ha fatto causa.

Alla fine ottenne i suoi soldi, ma non prima che la sua reputazione fosse offuscata. Fondamentalmente, denunciare il "Man of the Year" del 1928 da Time Magazine ha reso estremamente difficile per Van Alen vincere le commissioni.

 

Chrysler Building segment from "New York: A Documentary Film"

Come ti è piaciuta questa storia visiva? Per concludere, guarda questo incredibile, fantastico video, dove puoi vedere i dettagli della costruzione Chrysler Building:


Storie, Storie


Like & Share